FB News Feed @emmediimpiantiscacciatopi

Mentre nel nostro paese siamo in piena emergenza topi...oltreoceano succede anche questo!

"Il numero dei ratti è direttamente proporzionale alla quantità di rifiuti presenti nelle strade della città. Più aumenta la spazzatura, più i roditori vanno a cercarla".

Due donne graffiate (o, peggio, morsicate) da ratti che hanno incontrato in pieno giorno, sulla loro strada.

Negli ultimi due anni nella Capitale il fenomeno della presenza dei topi sia diventato più frequente, con avvistamenti in alcune zone anche raddoppiati, specie vicino alle scuole.

Le condizioni di igiene e sicurezza dei locali sono talmente gravi che il presidente della Corte è stato costretto a decretarne la chiusura finché la situazione non si normalizzerà mediante interventi di natura sanitaria mirata.

I bambini non ci possono più stare, causa la presenza di un numero non ben precisato di topi che possono mettere a rischio la salute degli stessi pargoli.

Un ratto ha percorso la scala della Lupa ed è entrato a Palazzo Senatorio. Urla e fuggi fuggi dei turisti, evidentemente sorpresi dalla presenza del roditore. Il topo poi è tornato indietro e si è poi intrufolato tra le grate.

Che sia una splendida giornata di Pasquetta per tutti!

Pasqua e Pasquetta,
tenera è l’erbetta,
rosa è il pesco in fiore,
ovunque sento odore
di primule e di viole,
di mammole un po’ al sole;
il pulcino buca l’uovo
e scopre un mondo nuovo!

Facebook photo

Oggi occhio ai pesci d'Aprile!

La prova era negli stipetti. «Delle volte, soprattutto quando finiamo il turno fuori orario, è capitato che qualcuno si sia dimenticato di chiuderli. All'interno i colleghi hanno trovato mucchi di escrementi, sembravano semi di lino, ma molto scuri». La prova regina che si trattava di topi è arrivata dall'ispezione delle divise. «Gli escrementi erano perfino nelle tasche: si sono mangiati le divise, i gradi erano rosicchiati!».